Al PalaSerradimigni è la Dinamo Sassari ad avere la meglio. La Vanoli Cremona esce sconfitta 86-80.

Nulla da fare per la Vanoli Cremona a Sassari. Sono i padroni di casa del Banco di Sardegna ad avere la meglio sui biancoblù con il punteggio di 86-80. Gli uomini di coach Cavina, dopo essere rientrati più volte nel punteggio e dopo aver riassaporato il vantaggio al termine del terzo quarto di gioco grazie ai canestri di Lacey, cedono nel finale alle triple di Jefferson e Charalampopoulos.

LA CRONACA – Parte bene la Vanoli nel primo quarto di gioco e con le iniziative di Pecchia e Golden rimane avanti sino al 10-13. Sassari si affida a Charalampopoulos (10 punti nel quarto) per riavvicinarsi e mettere la freccia. I due di Eboua chiudono il periodo sul 17-15. Nel secondo quarto Cremona fatica ad accendersi in attacco e i padroni di casa ne approfittano per prendere la doppia cifra di vantaggio (26-15). I canestri di Adrian e Golden svegliano la Vanoli che si riavvicina sino al 28-26. Un nuovo blackout cremonese permette però alla Dinamo di confezionare un nuovo parziale di 11-0 con le due triple di Jefferson a dare il massimo vantaggio interno sul 39-26. È però Denegri con due canestri da tre punti a mandare le squadre negli spogliatoi sul 39-32. Alla ripresa del gioco Sassari mantiene il vantaggio ancora con Jefferson (42-32) e Cremona prova a rimanere in scia con Denegri (45-40). Tyree e Adrian si rispondono, poi otto punti di Lacey portano la Vanoli avanti 57-58. Il canestro finale di Tyree fa entrare le squadre negli ultimi dieci minuti sul punteggio di 59-58. Nell’ultimo quarto di gioco la Vanoli resta a contatto sino al 64-63, poi i punti di Cappelletti e le triple di Charalampopoulos e Jefferson scavano il vantaggio decisivo per i padroni di casa. A tre dal termine è 81-70. McCullough e Adrian segnano per l’81-75 a novanta secondi dalla sirena. Sassari è però precisa ai liberi così che il canestro di Pecchia e la tripla di McCullough servono solo a fissare il punteggio finale sull’86-80.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli i migliori marcatori sono Lacey e Pecchia con 16 punti a testa. Il primo smista anche 4 assist (il migliore insieme a Golden), il secondo aggiunge 6 rimbalzi e 2 assist per 24 di valutazione finale. In doppia cifra vanno anche McCullough con 13 e Adrian con 12. Sassari cavalca la vena di Charalampopuolos che chiude con 24 punti, frutto di un 4/5 da due e un 5/8 da tre per 31 di valutazione finale. Anche Jefferson scollina il ventello con 21 punti in 28 minuti di gioco, oltre ad essere il migliore dei suoi negli assist con 6. In doppia cifra anche Diop con 10. Il miglior rimbalzista è Gombauld con 8.

IL DATO – Cremona tira con il 74% (17/23) da due e il 38.9% (14/36) da tre. Sassari tira con il 65.4% (17/26) da due e il 46.2% (12/26) da tre. Ai liberi Cremona tira con il 78% (31/40), la Dinamo con l’88.9% (16/18). A rimbalzo finisce 26 a 24 per Sassari. Gli assist sono 19 per Cremona e 20 per il Banco di Sardegna, il saldo palle perse/palle recuperate è 14/7 per i biancoblù e 11/9 per i padroni di casa.

Foto: Ciamillo e Castoria / Legabasket

Vanoli Basket Cremona

La Vanoli Basket Cremona è da più di vent’anni il principale punto di riferimento per la pallacanestro in città e provincia.

Una scalata ai vertici del movimento cestistico nazionale iniziata da Soresina nel 1996 e consolidatasi nel corso del tempo a Cremona con la promozione il 7 giugno 2009 in serie A, categoria disputata per tredici stagioni consecutive e culminata con la conquista della Coppa Italia 2019.

News Recenti

SEASON 24/25: TAJION JONES
SEASON 24/25: FEDERICO ZAMPINI
Comunicato della società | Simone Zanotti
SEASON 24/25: LUCA CONTI
SEASON 24/25: FEDERICO POSER