In archivio la prima edizione della Vanoli Stradivari Cup

Si è conclusa ieri la prima edizione della Vanoli Stradivari Cup, il torneo internazionale riservato alle categorie Under 13 ed Aquilotti andato in scena dal 23 al 25 aprile al Padiglione 1 della Fiera di Cremona, allestito per l’occasione con quattro campi regolamentari, un’area espositiva, un’area ludica ed un’area mensa.

La Stradivari Cup 2023, a cui hanno partecipato 16 squadre, ha portato a Cremona ben 250 atleti con i relativi accompagnatori, provenienti non solo dall’Italia ma anche da Grecia e Spagna. “Siamo molto contenti della riuscita e stiamo già lavorando per una nuova edizione nella prossima primavera – ha commentato il responsabile tecnico del torneo Marco Tempesta. E’ in occasioni come questa che ci rendiamo conto di quanto lo sport sia in grado di eliminare qualsiasi barriera, in particolare quelle culturali, rappresentando così uno strumento importante per far crescere i ragazzi, dando loro la possibilità di confrontarsi con realtà diverse da quelle a cui sono abituati, di scoprire modi di vivere la pallacanestro differenti ma anche di trascorrere del tempo insieme a coetanei di diverse culture.”.

Al termine della prima giornata, dedicata alle fasi di qualificazione, i partecipanti si sono spostati al PalaRadi dove, durante l’intervallo del match di serie A2 tra Vanoli Basket e Unieuro Forlì, si è tenuta la cerimonia di apertura della manifestazione con la presentazione ufficiale di tutte le squadre e il benvenuto di Ruth Vanoli, presidentessa della Vanoli Young.

Il secondo giorno di torneo, invece, concluse le semifinali di entrambe le categorie, spazio all’inclusione con la partita dimostrativa di Baskin tra Pepo Team Vanoli e San Michele, subito seguita da un’esibizione di basket in carrozzina, ed il convegno dal titolo “Sport & Disabilità” tenutosi in serata a Palazzo Vidoni, sede di Confcommercio Provincia di Cremona. Al dibattito è seguito un tavolo tecnico tra gli allenatori, importante occasione di confronto soprattutto con i tecnici europei che hanno avuto modo di illustrare ai presenti italiani la loro modalità di insegnare la pallacanestro.

Si sono da ultimo giocate le finali del torneo: per la categoria Under 13 a trionfare sono stati gli spagnoli del Baskonia Basketball che hanno superato di un solo punto (74 a 73) i pari età dell’Olympiacos Athene al termine di in una bellissima sfida; per la categoria aquilotti sono invece i padroni di casa della Vanoli Young ad aggiudicarsi il trofeo, superando in una partita combattutissima i miniateti del Basket Cernusco.

Le squadre sono state premiate dall’assessore allo Sport Luca Zanacchi e dall’ospite d’eccezione Jalen Cannon, sulle note del violinista ucraino Oleksandr Puzankov, studente del Conservatorio di Cremona, in un bellissimo clima di amicizia e lealtà sportiva. Particolarità del trofeo è che le squadre vincitrici, che parteciperanno di diritto alla prossima edizione, non lo terranno per sempre ma lo custodiranno fino alla Stradivari Cup 2024, per consegnarlo, se dovessero perdere il titolo, ai futuri vincitori.

“Un’ottima riuscita sia dal punto di vista sportivo che turistico – ha dichiarato l’assessore Luca Zanacch’. Iniziative come la Stradivari Cup offrono infatti la possibilità di far conoscere il nostro territorio e contribuiscono alla crescita economica della città. Questa è la strada che come Amministrazione ormai percorriamo da tempo, perché lo sport è un’attività fondamentale per il territorio e per i nostri giovani”.

Sono poi intervenuti il General Manager Andrea Conti che ha ringraziato le squadre partecipanti, la presidentessa Ruth Vanoli i genitori e gli accompagnatori e il responsabile marketing Roberto Spagnoli i numerosi sponsor che hanno reso possibile la kermesse: “In particolare modo la famiglia Vanoli, che da sempre crede in queste iniziative come occasioni di crescita per i giovani, il main sponsor Fabio Brassesco presidente di B24 che ha voluto sostenerci in questa iniziativa ambiziosa e tutti i top sponsor: Ferramenta Vanoli, Interglobo, Vanoli ferro, Consultinvest, Simecom, Lauritano assicurazioni, GS4, C2 Corporate, Mail Boxes ect, Gruppo Bossoni, Star brixia, Corradi & Ghisolfi, Service Precast, Padania Acque, Italia Chef, Racchetti medio trasporti, Aisma, Pepsi, Maniva, Lindbergh”.

Uno speciale ringraziamento va anche a tutti gli studenti della scuola Alberghiera Einaudi di Cremona e al professore Cristian Fusco che hanno gestito per tutta la durata del torneo il servizio mensa degli atleti e dello staff, permettendo alle squadre di pranzare tutte al padiglione senza doversi spostare dai campi di gioco.

A testimonianza della buona riuscita dell’evento sono stati i ringraziamenti da parte delle società partecipanti per l’ospitalità e l’accoglienza ricevuta dalle strutture ricettive, oltre che per la perfetta location messa a disposizione che, prevedendo non solo l’area da gioco ma molte attività collaterali come i giochi gonfiabili, l’area merchandising e l’animazione da parte di Radio Bruno, ha permesso a atleti e pubblico di vivere la manifestazione nella sua magia a trecentosessanta gradi.

 

Vanoli Basket Cremona

La Vanoli Basket Cremona è da più di vent’anni il principale punto di riferimento per la pallacanestro in città e provincia.

Una scalata ai vertici del movimento cestistico nazionale iniziata da Soresina nel 1996 e consolidatasi nel corso del tempo a Cremona con la promozione il 7 giugno 2009 in serie A, categoria disputata per tredici stagioni consecutive e culminata con la conquista della Coppa Italia 2019.

Eventi Recenti

Oltre 300 persone per la presentazione della Vanoli Basket Cremona dal partner Gruppo Bossoni
Una festa di Halloween indimenticabile per i mini atleti della Vanoli Young
Al Museo del Violino il primo Business Matching della stagione organizzato da Vanoli Basket e Consorzio Sistema Basket