Under 18 Eccellenza, che difesa: battuta anche la Bluorobica

Una difesa granitica per tutti i 40’ consente ad una Vanoli Young incerottata di avere la meglio sulla Bluorobica al termine di una partita molto più combattuta di quanto non dica il risultato finale. Dopo 3’, infatti, la squadra di coach Baiardo deve rinunciare a Feraboli per una distorsione, ma lo sfortunato episodio compatta ancora di più i padroni di casa che non concedono davvero nulla ai biancoblu di coach Zambelli. Le ottime difese però non vengono quasi mai premiate con tanti contropiedi sprecati frutto di poca lucidità nello sfruttare i soprannumeri. Si vive sul filo dell’equilibrio fino all’apertura del quarto periodo quando le penetrazioni al ferro di Labovic e un Trunic molto attivo sia a rimbalzo che senza palla scavano il solco decisivo. A nulla serve il pressing finale bergamasco e così la Vanoli Young può festeggiare la sua terza vittoria consecutiva in campionato.

VANOLI 57
BLUOROBICA BERGAMO 42
Vanoli Young: Bandera 6, Labovic 10, Trunic 22, Garini 3, Ariazzi ne, Feraboli, Cavagnini, Bonazzoli, Penna, Baggi 14, Chiozza 2, Bertoglio. All. Baiardo.
Bluorobica: Coppola 10, Chiappa, Agliardi 2, Amboni 2, Oberti 2, Abati Toure 8, Bacis 9, Bernardi, Siciliano 4, Belotti 3, Abbiati 2. All. Zambelli.
Arbitri: Bassoricci e Sordi.
Parziali: 11-13; 25-28; 39-35.

Vanoli Basket Cremona

La Vanoli Basket Cremona è da più di vent’anni il principale punto di riferimento per la pallacanestro in città e provincia.

Una scalata ai vertici del movimento cestistico nazionale iniziata da Soresina nel 1996 e consolidatasi nel corso del tempo a Cremona con la promozione il 7 giugno 2009 in serie A, categoria disputata per tredici stagioni consecutive e culminata con la conquista della Coppa Italia 2019.

News Recenti

Dati ed Innovazione al Workshop Vanoli Digital Academy & Buongiorno Impresa
Cremona Pink: l’impresa sostiene lo sport femminile
Le condizioni di Davide Denegri
Allenamenti: il programma della settimana
La Vanoli Cremona gioca a viso aperto a Bologna ma nel finale è la Virtus ad avere la meglio 93-85