La Vanoli Cremona vince al PalaRadi 68-63 contro la Givova Scafati

La Vanoli Cremona da seguito alla precedente vittoria interna contro Venezia e regola anche la Givova Scafati con il punteggio di 68-63. Una partita, quella del PalaRadi, controllata fin dall’inizio dai biancoblù, grazie a un ottimo atteggiamento messo in campo per tutti i quaranta minuti, e che Pecchia e compagni, nonostante qualche brivido nel finale, riescono a chiudere con il canestro di Davis in entrata.

LA CRONACA – È un primo quarto dal punteggio basso quello che introduce le due squadre nella partita. Si sbaglia tanto da entrambe le parti e dopo tre minuti e mezzo è 4-4 grazie ai tre punti di Denegri. Il punto a punto prosegue, con Cremona sempre avanti, sino al 10’ (18-17). Nel secondo quarto si accende Trevor Lacey che, dopo la tripla sul finale del primo quarto, ne segna 11 per il 35-30 dell’intervallo. Scafati si affida a Blakes, Pinkins e Robinson per limitare i danni. Alla ripresa del gioco è ancora la Vanoli a cercare di premere sull’acceleratore, sino a raggiungere la doppia cifra di vantaggio (45-34) grazie al canestro di Denegri. Ma sugli scudi sale Simone Zanotti che prima con una schiacciata costringe coach Boniciolli al time out, e poi realizza la tripla del 50-38. Rivers e Robinson riducono il divario al 30’ (50-42). La Vanoli parte in controllo anche nell’ultimo periodo di gioco e riallunga, ancora con Zanotti, sino al 57-43 al 33’. L’elastico continua ma il vantaggio interno rimane sostanzialmente invariato sino a tre dal termine (60-48). Scafati si affida a Rossato che con sei punti da la scossa ai suoi. Cremona risponde con l’1/2 di Eboua ai liberi. Altri due di Rossato riavvicinano gli ospiti (63-56). Lacey fa 2/2 in lunetta ma tre punti di Rivers non permettono a Cremona di considerare la partita finita. La Vanoli potrebbe chiuderla con l’appoggio di Pecchia ma l’errore del capitano biancoblù e il successivo fallo, danno la possibilità agli ospiti di riavvicinarsi ancor di più. I campani sfruttano anche l’errore cremonese sulla rimessa per portarsi a meno due (65-63). Davis in entrata rimette però le cose a posto per i suoi che poi beneficiano degli errori da tre punti sia di Henry che di Rivers. Finisce così 68-63 per la Vanoli Cremona.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli il miglior marcatore è Lacey con 16 punti, seguito da Zanotti con 15. Il lungo biancoblù aggiunge anche 5 rimbalzi al suo tabellino. In doppia cifra va anche Denegri con 10 punti. Davis ne mette 6 ma aggiungendo 9 assist per i compagni. Il migliore a rimbalzo è Eboua con 7. Per Scafati ci sono 14 punti di Robinson e 13 di Rossato. Il migliore a rimbalzo è Pinkins con 7.  

IL DATO – Cremona tira con il 54.8% (17/31) da due e il 30% (6/20) da tre. Scafati tira con il 44.7% (17/38) da due e il 30% (6/20) da tre. Ai liberi Cremona tira con il 72.7% (16/22), la Givova con il 68.8% (11/16). A rimbalzo finisce 35 a 32 per la Vanoli. Gli assist sono 16 per Cremona e 7 per Scafati, il saldo palle perse/palle recuperate è 15/7 per i biancoblù e 13/10 per gli ospiti.

Foto: Ufficio Stampa Vanoli Basket Cremona

Vanoli Basket Cremona

La Vanoli Basket Cremona è da più di vent’anni il principale punto di riferimento per la pallacanestro in città e provincia.

Una scalata ai vertici del movimento cestistico nazionale iniziata da Soresina nel 1996 e consolidatasi nel corso del tempo a Cremona con la promozione il 7 giugno 2009 in serie A, categoria disputata per tredici stagioni consecutive e culminata con la conquista della Coppa Italia 2019.

News Recenti

Primo evento Pink Day: un successo al centro commerciale Cremona Po
La Vanoli Basket Cremona vince il Marketing Project of the Year 2024!
Vanoli PINK DAY: il progetto Cremona Pink ti aspetta!
Vanoli Practice Day: allenati insieme a noi!
Season 24/25: Demis Cavina